Guida al carro miscelatore per gli allevamenti da latte

Il carro miscelatore semovente o trainato che sia si è diffuso in modo davvero intenso nel corso degli ultimi anni, soprattutto negli allevamenti da latte, un macchinario che infatti consente di meccanizzare la preparazione e le distribuzione degli alimenti al bestiame. Inizialmente questo macchinario è stato scelto dagli allevatori per poter ridurre la manodopera della loro azienda, così da contenere i costi e diventare quindi sempre più concorrenziali sul mercato, oltre che ovviamente anche per riuscire a garantire una razione completa agli animali per ben 24 ore, con la possibilità quindi di ridurre notevolmente anche le tempistiche di lavoro. Offrire una razione completa per 24 ore sarebbe altrimenti davvero molto difficile per gli allevatori, una modalità di alimentazione che le più recenti ricerche hanno dimostrato essere la migliore, in quanto capace di soddisfare al meglio le esigenze fisiologiche del bestiame.

Con il carro miscelatore e con l’aiuto ovviamente anche di un nutrizionista, è possibile preparare in modo davvero molto semplice ogni giorno la stessa identica ricetta, garantendo una miscela che risulta quindi uniforme e costante, cosa questa di fondamentale importanza per offrire il massimo benessere possibile ai proprio animali. Può capitare ovviamente però che con il passare del tempo, in base alle proprie conoscenze, in base al bestiame e alle sue necessità, in base ovviamente ai consigli del nutrizionista, diventi necessario effettuare alcune modifiche. Queste variazioni non sono grazie ai carri miscelatori difficili da mettere in atto, anzi risultano davvero molto semplici.

Il carro miscelatore è disponibile in molti diversi modelli, che si differenziano tra loro prima di tutto per il sistema trincia miscelazione. Quale sistema è preferibile scegliere? In realtà è impossibile rispondere in modo univoco a questa domanda, perché tutto dipendente dalle esigenze di ogni specifica azienda. Proprio per questo motivo consigliamo agli allevatori che devono acquistare un macchinario di questa tipologia di cercare di comprendere quali siano le proprie esigenze, di scegliere un rivenditore di macchine agricole e di raccontare queste esigenze proprio al rivenditore. Il rivenditore, forte della sua esperienza e delle competenze acquisite nel corso del tempo, sa offrire tutti i consigli necessari e guidare l’allevatore nella scelta del macchinario migliore. Per quanto riguarda le altre differenze tra i vari modelli disponibili, come il carro miscelatore semovente e quello trainato ad esempio o come il carro con desilatore o quello che invece ne è privo, dobbiamo ammettere che molto dipende sia dallo spazio che avete a disposizione per le varie attività che dovete svolgere sia dal vostro budget.

Anche in questo caso quindi non possiamo che consigliarvi di fare affidamento sul vostro rivenditore, a cui richiedere un preventivo. Il preventivo è uno strumento importante per gli allevatori alle prese con questo genere di investimenti economici, che consente infatti di farsi un’idea della spesa finale che dovrà essere sostenuta. Ricordate infine che alcuni rivenditori sono anche in grado di offrire dei macchinari usati, così che sia possibile risparmiare in modo ancora più intenso. Molto importante però controllare che questi macchinari agricoli usati vengano controllati prima di essere messi in vendita direttamente dal rivenditore, con una garanzia extra magari che è sinonimo di affidabilità e sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *